L’importanza di avere un sito web multilingue per il business e seo

come tradurre un sito web seo

Avere un sito web oggi è il minimo che si possa avere per avere una presenza online ma non basta. Il sito è andato a sostituire il vecchio biglietto da visita e non averlo è come non esistere! Ma c’è da dire che il sito per essere efficace deve avere dei requisiti e soprattutto deve essere attivo.

Avere un sito web multilingue è fondamentale per raggiungere un pubblico molto più ampio e targetizzato. Un sito web multilingue, infatti, permette di arrivare a persone che parlano lingue diverse dalla nostra andando ad incrementare il business.

Il search engine marketing serve proprio a questo. Attraverso la scrittura di contenuti utili ed affini al core business, si lavora sul lato seo del sito. Il seo non è altro che il search engine optimization cioè l’ottimizzazione della ricerca del sito web sui motori di ricerca.

I contenuti devono essere utili al lettore e devono conferire valore aggiunto affinché si possano considerare tali. Importante è la creazione di un calendario editoriale per programmare a livello mensile ciò che si andrà a pubblicare e condividere.

Vediamo come scegliere le lingue giuste per avere un sito web multilingue performante per raggiungere gli obiettivi strategici dell’azienda.

Vantaggi di avere un sito multilingua

I vantaggi di avere un sito multilingua è quello di poter raggiungere persone diverse. E’ ovvio che se il sito è solo nella lingua madre, in questo caso in lingua italiana, il business sarà limitato verso quella nicchia.

Se l’interesse dell’attività è quella di raggiungere anche un pubblico internazionale si consiglia di utilizzare anche l’inglese, visto che è la lingua parlata in tutto il mondo. 

Importante è non esagerare con le lingue da inserire nel sito se si sa che non si ha il tempo né le capacità di offrire traduzioni di qualità.

I motori di ricerca, attraverso gli spider, riescono a dedurre se si tratta di contenuti di qualità che siano in inglese od in italiano. Pochi ma buoni!

Avere un sito multilingua ha il vantaggio, inoltre, di essere ben visto dal motore di ricerca perché i contenuti sono raddoppiati. Ciò vuol dire che se nel sito sono pubblicati 40 articoli in italiano, grazie alla versione inglese per esempio, se ne avranno 80 cioè il doppio. Nel caso di siti multilingue con più di due lingue il risultato sarà ancora più evidente.

Su quali lingue puntare per avere un sito multilingua

come tradurre un sito web seo

 La lingua più diffusa è sicuramente l’inglese ma la scelta della lingua dipende dal tipo di business in questione. E’ ovvio che se si vuol vendere il proprio servizio/prodotto a un pubblico spagnolo, oltre che italiano, andremo a caricare sul sito la lingua italiana e spagnola.

 Per scegliere le lingue adatta da integrare nel sito multilingua bisogna studiare prima il mercato di riferimento e poi decidere. Google ci aiuta molto in questo fornendo dati analitici di settore in  base alla provenienza geografica, al sesso, all’età.

Se non si è in grado di studiare attraverso i big data dei motori di ricerca, il consiglio è quello di affidarsi ad esperti di settore quali consulenti di digital marketing o affini.

Se il business è grande e se il budget lo permette, in un’ottica di strategia di marketing a lungo termine, è bene investire nelle lingue più conosciute e parlate nel mondo che sono sicuramente l’inglese e lo spagnolo. Anche il cinese, il russo ed il portoghese stanno prendendo piede.

Come tradurre un sito web?

come tradurre un sito web

 Molti si affidano a traduttori online come Google Translate, ma la scelta migliore per avere un sito multilingue di qualità, è quella di contattare persone qualificate e del mestiere. Se si riesce a trovare persona madrelingua meglio ancora.

Questo perché le traduzioni fatte dai traduttori online vengono fatte male in quanto vi è la traduzione letterale della frase che si va a digitare. I contenuti non vengono tradotti rispetto alla grammatica della lingua richiesta ma in base a quella digitata.

Sul web si possono trovare tantissimi traduttori o seo copywriter con queste qualità. Per risparmiare si può optare per un pacchetto mensile e trovare l’accordo giusto che giovi entrambi le parti.

Il mio sito deve essere multilingua?

Sicuramente sì! Il mondo è sempre più globalizzato e digitalizzato. Grazie all’era del digital marketing diventa fondamentale per un’azienda scrivere in lingua straniera, come può essere l’inglese, per avere un bacino d’utenza molto ampio.

Si può scrivere in italiano, in lingua madre, per poi andare a tradurre gli stessi nella versione inglese del sito. Qualità e non quantità! Sono molto più efficaci contenuti di qualità rispetto ad un numero considerevoli di articoli di bassa qualità che andranno ad influenzare negativamente il ranking del sito web sui motori di ricerca.

Il seo copywriter lo sa bene questo. Per questo chi scrive sul web ha delle conoscenze tecniche specifiche che devono soddisfare gli utenti/lettori ma anche il motore di ricerca. Avere contenuti in lingua inglese scadenti e poco informativi indurrà il visitatore del sito ad abbandonarlo con conseguenze negative per il business.

 Concludendo, per gestire un sito multilingue c’è bisogno di un team di professionisti fatto di seo copywriter specifici per ogni lingua, programmatori quali ingegneri informatici e consulenti digital marketing che possano gestire la programmazione dei contenuti editoriali attraverso l’elaborazione di calendari ad hoc fatti sulla base dello studio delle parole chiave del settore in questione. Tutto il resto è noia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Oxford Blog- Scuola di lingue Modena